Le giornate soriane

Portada
Salerno Editrice, 2004 - 347 páginas
È trascorso quasi mezzo secolo da quando Luigi Firpo riscattava dall'oblio l'opera del pesarese Ludovico Agostini (1534-1590), in seguito alla scoperta, tra le carte inedite dell'Agostini, di un "compiuto progetto di Stato ideale, che gli assicura a buon diritto un suo luogo non trascurabile nella storia dell'utopia politica e sociale". Queste "Giornate soriane" costituiscono un documento di un'importante fase di transizione dell'ordinamento sociale e della cultura rinascimentale alle soglie della Controriforma e sono un testo letterario di qualità capace d'interpretare originalmente il genere letterario del dialogo.

Dentro del libro

Contenido

Sección 1
2
Sección 2
5
Sección 3
55
Derechos de autor

Otras 15 secciones no mostradas

Términos y frases comunes

Información bibliográfica